Qual’è alcolico che causa i postumi peggiori????

Qual’è alcolico che causa i postumi peggiori????

In UK hanno fatto una ricerca che ha analizzato e confrontato gli effetti sui postumi di diversi tipi di alcolici, hanno partecipato  un centinaio di volontari, i quali hanno messo a disposizione il proprio corpo a sperimentare e scoprire qual’è il liquore che ci fa più male il giorno dopo. che si sono offerti volontari per ubriacarsi.I volontari sono stati suddivisi in gruppi, ad una parte dei partecipanti è stato fatta bere vodka, e ad un’altra bourbon,e cosi via,  fino a che questi non hanno raggiunto un tasso alcolico di 0,11. Successivamente, i volontari sono stati sottoposti a polisonnografia per analizzarne il periodo di sonno, e la mattina dopo hanno inoltre compilato un questionario su come si sentivano ed hanno effettuato alcuni test per valutarne l’effetto dei postumi. E’ risultato che è il bourbon a causare i postumi peggiori, anche se questa sensazione non è accompagnata da una maggiore incapacità  nelle attività, e quindi da un ulteriore incremento del rischio qualora un soggetto che si fosse ubriacato la sera prima dovesse svolgere compiti che richiedono attenzione. Stiamo attenti quando beviamo il Bourbon, è quello che ci fa più male!!! Il peggior postum da sbronza possiamo assegnarlo sicuramente al trentottenne  Daniel Clavin, che  da due anni infatti  ha continuamente il singhiozzo, dopo una festa di addio al celibato dove lui e i suoi amici avevano alzato decisamente il gomito....

Sughero

Il tessuto di sughero è composto da una lamina sottilissima di sughero naturale, accoppiata su vari supporti che cambiano a seconda dei campi di utilizzo. Il prodotto è naturale, resistente, morbido e può essere utilizzato per le stesse applicazioni della pelle o del tessuto. Il processo di lavorazione delle borse di sughero viene eseguito esclusivamente a mano: è un percorso molto lento che permette di ottenere delle combinazioni sempre diverse date dalla forma, dal colore, dal tipo di cucitura e soprattutto dalla decorazione. Il sughero utilizzato per i manufatti è esclusivamente di prima scelta. Ecologico, leggero, impermeabile, il sughero è un materiale perfetto per il design e per l’arredo. La vasta gamma di oggetti prodotti viene continuamente arricchita pur seguendo i dettami della tradizione, grazie alla continua ricerca nelle forme e nell’applicazione di nuovi materiali. Il sughero è un prodotto naturale simbolo delle foreste patrimonio ambientale della Sardegna. Il tappo di sughero è un elemento di chiusura per bottiglie, costituito da un solo pezzo di sughero naturale. È realizzato dalla lavorazione del sughero asportato periodicamente dalla pianta su cui cresce. Il tappo preserva ed esalta odori e sapori in grado di far raggiungere al vino l’eccellenza....
Musei in Musica 2015

Musei in Musica 2015

Gli otto concerti, organizzati dal Conservatorio di Cagliari “G. P. da Palestrina” e dai Musei Civici, in collaborazione con l’Associazione culturale Orientare,  si tengono la domenica nella straordinaria cornice della Sala Depero della Galleria Comunale d’Arte di Cagliari, con un programma estremamente interessante sia dal punto di vista del repertorio proposto che delle formazioni musicali coinvolte. La rassegna rientra nel più ampio progetto di inclusione e connessione culturale che i Musei Civici portano avanti da più di dieci anni, promuovendo la collaborazione tra i diversi linguaggi artistici, arti visive, danza, musica, teatro e letteratura. Il dialogo con la musica, linguaggio universale, permette di coniugare l’emozione visiva con quella acustica, offrendo al pubblico una nuova visione, un punto di vista alternativo e complementare per apprezzare i capolavori delle collezioni esposte. Ogni appuntamento musicale, curato dai docenti del conservatorio, viene preceduto da una visita tematica che rivela interessanti collegamenti tra le note del concerto e le opere della Collezione Ingrao e della Collezione degli Artisti Sardi. Le eccellenze della musica classica internazionale si confrontano così con i maestri dell’arte italiana e sarda dell’Ottocento e del Novecento in un gioco di rimandi e assonanze. Al termine di ogni concerto, il pubblico viene invitato a trascorrere un momento conviviale durante il quale verrà servito un aperitivo....
I Concerti Primavera 2015

I Concerti Primavera 2015

Il prossimo 11 marzo 2015 ripartono a Sassari I CONCERTI DI PRIMAVERA. Undici concerti nella Sala Sassu del Conservatorio e uno nella Chiesa di San Giacomo, di fronte al Duomo di Sassari. Sarà Francesco Manara, il Primo Violino dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, a inaugurare, col suo trio, la tredicesima edizione della rassegna. Seguiranno altri undici concerti, fino al 29 giugno, con artisti di altissimo livello, alcuni già noti al nostro pubblico, altri mai esibitisi a Sassari, e programmi di grande interesse, dal Barocco ai nostri giorni. Tra gli eventi collaterali, il 23 e 24 marzo,  il convegno Brain and Music. Gli effetti della musica sul cervello umano. Interverrà il Professor Eckart Altenmüller, flautista- neurologo massimo esperto al mondo della materia, in particolare della distonia focale del musicista, presidente e direttore del Institute of Music Physiology and Musician’s Medicine della University of Music, Drama, and Media (University in Academia) di Hannover, in Germania. Mercoledì 11 marzo – ore 21 – Sala “Pietro Sassu” CONSERVATORIO Luigi Canepa FRANCESCO MANARA, violino – ALESSANDRO TRAVAGLINI, clarinetto – MARIA PIA CAROLA, pianoforte Musiche di Milhaud, Chačaturjan, Bartók, Sollima     Lunedì 23 marzo – ore 19 – Sala “Pietro Sassu” CONSERVATORIO Luigi Canepa ORCHESTRA DA CAMERA ELLIPSIS – Eckart Altenmüller, flauto – Cihat Askin, violino   Lunedì 30 marzo – ore 21 – Chiesa di San Giacomo VIVALDI AND FRIENDS – SONATE E TRIOSONATE NEL BAROCCO EUROPEO COLLEGIUM PRO MUSICA Stefano Bagliano, flauto diritto e maestro di concerto – Fabiano Martignago, flauto diritto – Silvia De Rosso, viola da gamba – Nicola Lamon, clavicembalo Musiche di Hotteterre, Bach, Vivaldi, Telemann   Lunedì...
Eclissi Solare 2015

Eclissi Solare 2015

Un’eclissi solare è un noto fenomeno ottico di oscuramento di tutto o di una parte del disco solare da parte della Luna visto dalla terra che si verifica durante il novilunio. Si tratta di un evento piuttosto raro: Sole, Luna e Terra devono essere perfettamente allineati in quest’ordine; ciò è possibile solo quando la Luna, la cui orbita è inclinata di cinque gradi rispetto all’eclittica, interseca quest’ultima in un punto detto nodo. Quando il nodo si trova tra la Terra e il Sole, l’ombra della Luna passa in alcuni punti della superficie terrestre e si assiste a un’eclissi solare. Se invece il nodo si trova dalla parte opposta, si ha un’eclissi solare. Un’eclissi di Sole avviene quando la Luna si frappone tra l’astro e la Terra, proiettando al sua ombra sul nostro pianeta. In base alladimensione apparente del disco lunare al momento del passaggio, l’eclissi può essere parziale o totale. Guardare il Sole ad occhio nudo non è una buona idea, visto che può provocare danni permanenti alla nostra vista anche quando è parzialmente oscurato. Il fai da te dunque è da evitare: non usatevecchie pellicole, radiografie, vetri affumicati o occhiali da sole, che vi esporrebbero a rischi inutili. Meglio acquistare filtri e occhiali appositi, disponibili ancheonline a un prezzo tutto sommato contenuto. In alternativa,  anche gli occhiali da saldatore con indice di protezione numero 14 (ma mai meno di 14, altrimenti risulterebbero inutili) reperibili nei negozi di ferramenta e assolutamente efficaci per guardare l’eclissi in tutta sicurezza. Altrimenti potete fare un foro su un cartoncino, proiettandone l’immagine al suolo o su una parete, per godervi l’eclissi senza guardare il Sole...

Pin It on Pinterest